Musica

Rancore: “Studio da sempre il rap e la parola”

Rancore: “Studio da sempre il rap e la parola”

Rancore al Festival di Sanremo 2020 in conferenza stampa.

Rancore, pseudonimo di Tarek Iurcich, nasce a Roma nel 1989 da padre croato e madre egiziana. La sua musica, definita da egli stesso “rap ermetico”, e la profondità dei suoi testi ha attirato ampi consensi da parte della critica specializzata, che lo coronano come uno dei migliori rapper nell’hip hop italiano. Comincia il suo percorso musicale in ambito romano nel 2004, all’età di quattordici anni. Durante il suo primo anno di scrittura non frequenta la scena hip hop romana e realizza i primi testi senza confrontarsi, basandosi solo sul poco che ha potuto ascoltare occasionalmente.

Tarek è impegnato nel creare le prime rime e a rappare nei locali romani; subito si fa apprezzare per l’originalità dei testi e la ricercatezza delle strofe. Inizia a conoscere l’ambiente hip hop grazie al Phat Roma, una manifestazione di improvvisazione che frequenta con cadenza settimanale. Qui ha la possibilità di eseguire i suoi primi brani dal vivo, di fronte ad un pubblico critico, e di provare i primi freestyle, accompagnato da Andy, con il quale registrerà la sua prima canzone “Tufello talenti” e presentandosi con lo pseudonimo di Lirike Taglienti. Nell’ambito del Phat Roma conosce le persone che poi lo aiuteranno nella realizzazione del suo primo disco “SEGUI ME”, ovvero Jimmy, DJ Tetris e altri esponenti emergenti della scena, che gli concederanno basi e collaborazioni per il suo nuovo lavoro.
Il 2006 è l’anno in cui registra un singolo di successo dal titolo “Segui me” assieme ad altri artisti emergenti della musica rap. Il cantante prosegue la sua carriera prendendo parte a tante gare di freestyle; ciò gli permette di allargare la sua cerchia di conoscenze.

Fondamentale è l’incontro con Jesto, che permette a Rancore di ottenere un contratto con la casa discografica ALTOent e di pubblicare l’album “Segui me”, discretamente apprezzato dal pubblico. Rancore continua ad essere premiato durante le sfide di freestyle e partecipa a tante Jam Session, alcune delle quali tenute dal noto artista Piotta. Nel corso del 2008, abbandonata l’etichetta ALTOent, il rapper intraprende un nuovo percorso musicale e pubblica l’EP “S.M.S. (SEI MOLTO STRONZA)” che tratta dell’amore e delle sue sfaccettature negative. La sua carriera prosegue verso il successo, grazie alle importanti collaborazioni con diversi artisti. Tutto ciò fino alla pubblicazione nel 2010 del brano “LO SPAZZACAMINO” e delle tracce acustiche che vedono la partecipazione di DJ Myke. Nel 2011 pubblica l’album “ELETTRICO” e partecipa all’MTV Spit Gala, manifestazione che lo vede vincitore insieme al collega Clementino. L’anno successivo è la volta di un nuovo singolo dal titolo “Anzi… Siamo già arrabbiati”, il quale anticipa il nuovo album “SILENZIO”, contenente altre tracce molto apprezzate dal pubblico come “Capolinea” e “Horror Fast Food”. Durante il 2016 esce “S.U.N.S.H.I.N.E.”, brano che anticipa l’omonimo album.

Successivamente, tramite una campagna di crowdfunding, hanno messo in vendita l’edizione in vinile dell’EP con presente nel lato b una raccolta dei loro migliori brani chiamata The Best of 2010/2015. Nel 2017 collabora con l’ex del Muro Del Canto, Giancane, nel brano “Ipocondria”, animato da Zerocalcare. Il primo giugno del 2018 Rancore pubblica per l’etichetta Hermetic il suo secondo studio album dal titolo “MUSICA PER BAMBINI”. Il disco è stato anticipato dal singolo e video “Underman”. Nel novembre 2018 esce il disco postumo di Cranio Randagio “Come il Re leone”, che vede la
collaborazione di Rancore nel brano “Lupi della notte”. Il rapper romano si è fatto conoscere al grande pubblico grazie soprattutto alla sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019, nonostante non figuri tra i cantanti in gara, accanto a Daniele Silvestri: la coppia ha presentato il brano in gara “Argentovivo”. In questa occasione Rancore riceve ampia approvazione della critica e della stampa. La canzone arriva sesta tuttavia si aggiudica numerosi riconoscimenti: il Premio della Critica “Mia Martini”, il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla” e il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo. Riceve anche la Targa Tenco nel mese di luglio. Ciò gli porta maggiore notorietà nel panorama musicale nazionale. Rancore torna tra i big in gara al Festival di Sanremo 2020, questa volta da solo, presentando la
canzone “Eden”.



Maria Romana Barraco

Febbraio 10th, 2020

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud
Iscriviti alla Nostra Newsletter
Novità, anteprime e promozioni esclusive
Siamo contro lo spam e rispettiamo la tua privacy!