WE WANT radio

Traccia corrente

Titolo

Artista


Pinguini Tattici Nucleari: “Eravamo dei nerd e un po’ sfigati”

Scritto da il 8 Febbraio 2020

Frizzanti e pieni di energia. I Pinguini Tattici Nucleari hanno fatto ballare e divertire tutto il pubblico dell’Ariston e sono stati tra i protagonisti più interessanti di questo Festival di Sanremo 2020.

Ecco cosa ci hanno raccontato in conferenza stampa:

I Pinguini Tattici Nucleari sono un gruppo musicale indie rock italiano formatosi nel 2010. La formazione di questo gruppo che vede alla voce Riccardo Zanotti accompagnato da Nicola Buttafuoco alla chitarra, da Lorenzo Pasini e Simone Pagani che suonano rispettivamente la chitarra e il
basso e si occupano anche dei cori, da Matteo Locati alla batteria e infine dal poliedrico Elio Biffi che si occupa delle tastiere, della fisarmonica e accompagna il gruppo con la sua ottima voce.

Di origini bergamasche, il loro incontro è stato un po’ casuale: questi ragazzi hanno trovato un’intesa perfetta nel fare musica decidendo di iniziare un progetto musicale insieme, partendo da alcune cover
di brani heavy metal. Piuttosto singolare è anche la decisione del nome assegnato al gruppo che, in base a quanto affermato dagli stessi componenti, deriverebbe da una birra britannica prodotta dal 2009 il cui nome è Tactical Nuclear Penguin. Oltre al nome, la particolarità di questa birra è quella di essere straordinariamente alcolica (tra le più alcoliche al mondo): prodotta dal birrificio scozzese BrewDog, in etichetta riporta ben
32% vol.

Il loro primo EP autoprodotto contenente cinque brani e con il titolo “Cartoni Animali” viene pubblicato nel 2012. Il primo vero album risale invece al 2014: si intitola “IL RE È NUDO”, è composto da sette tracce più una intro e contiene uno dei brani più conosciuti del gruppo dai suoi esordi, “Cancelleria”. Molto apprezzato è anche il brano “Test D’Ingresso Di Medicina”.

Il 18 dicembre 2015 viene pubblicato il secondo album “DIAMO UN CALCIO ALL’ALDILÀ”, con il brano “Me Want Marò Back”. Il notevole successo che la band inizia a riscontrare è dovuto principalmente al particolare tipo di
musica e alla simpatia dei loro giochi di parole (come si intuisce dai titoli dei dischi e delle canzoni). La loro produzione richiama spesso temi come la sconfitta, il fallimento e il disagio personale. Il terzo album del gruppo, contenente undici tracce e una intro, esce il 17 aprile 2017 con il titolo “GIOVENTÙ BRUCATA”. Nell’agosto dello stesso anno partecipano alla venticinquesima edizione del Sziget Festival, celebre manifestazione ungherese che si tiene a Budapest, esibendosi sul Light Stage.

Ma è il 2019 l’anno che vede la grande svolta della carriera del gruppo. Il 5 aprile 2019 viene pubblicato, per la prima volta da Sony Music, l’album “FUORI DALL’HYPE”, anticipato dal singolo “Verdura” uscito il 18 gennaio dello stesso anno, che raccoglie ottimi numeri e positive critiche. A distanza di venti giorni da questo disco esce “FABER NOSTRUM”, album tributo per Fabrizio De André. All’interno vi sono 15 brani reinterpretati da vari artisti: i Pinguini Tattici Nucleari sono presenti con la rivisitazione del brano “Fiume Sand Creek”. Il 1º maggio 2019 partecipano al Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni in Laterano a Roma portando i brani “Verdura” e “Irene”. A settembre dello stesso anno la FIMI premia con il disco d’oro il singolo “Irene”.

Dopo un tour di quattro mesi nel 2019 seguito all’uscita dell’album “Fuori dall’hype”, il 29 febbraio 2020 si esibiranno per la prima volta al Mediolanum Forum di Assago. Visto il successo di vendite per questo concerto, che ha visto il sold out in poche settimane, sono stati organizzati altri concerti nei palazzetti di diverse città italiane (tra cui una nuova data a Milano): si tratta del primo tour della band nei palazzetti, che prende il nome dall’album pubblicato nel 2019 “Fuori dall’hype”. L’anno d’oro 2019 per i Pinguini Tattici Nucleari si conclude con una notizia “bomba”: saranno presenti al Festival di Sanremo 2020, condotto da Amadeus. Il loro brano porta il nome di uno dei Beatles, “Ringo Starr”. In concomitanza con l’impegno sanremese pubblicano l’album FUORI DALL’HYPE (REPACK).




Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Iscriviti alla Nostra Newsletter
Novità, anteprime e promozioni esclusive
Siamo contro lo spam e rispettiamo la tua privacy!