Musica

Morgan minaccia di lasciare il Festival, esibizione a rischio

Morgan minaccia di lasciare il Festival, esibizione a rischio

“Continui sabotaggi alla mia canzone”. Morgan minaccia di lasciare il Festival di Sanremo mettendo così a rischio prima di tutto l’esibizione prevista nella terza serata di giovedì 6 febbraio.

Come riportato anche da Libero.it, Morgan ha inviato una “lettera alla Rai” questa mattina presto giunta anche per messaggio al neo direttore Coletta e ai giornalisti, firmata da un avvocato. “Un calvario creato da reali ostacoli concretizzati in continue azioni di sabotaggio che porteranno alla situazione incresciosa che oggi, il giorno in cui dovrà andare in scena la cosa (l’esecuzione del brano Lontano dagli occhi di Sergio Endrigo e in duetto con Bugo), non gli è stata concessa una sola prova”.

A Morgan, rivela La Repubblica, “si chiede di andare questa sera allo sbaraglio sul palco più importante del Paese senza avere mai provato la cosa che è stata occultata e sottratta all’orchestra e consegnata in versioni manomesse, protestata per ben nove volte e ogni volta ricostruita riconsegnata riapprovata ma scomparsa o chiamata non idonea ancora prima di essere provata. Prova rimandata, direttore esautorato a cui è stato creato un danno d’immagine ed emotivo grande”.

Il cantante pone quindi tre condizioni per salire sul palco dell’Ariston: “Recuperare” due prove del brano, quella di potersi accompagnare al pianoforte, quella di poter utilizzare il maestro Valentino Corvino come assistente nella preparazione dell’orchestra, e che siano solo e soltanto Amadeus e il consiglio di amministrazione della Rai ad approvare il tutto. 

CHI E’ MORGAN – Vero nome, canzoni, i Bluvertigo, la partecipazione al Festival di Sanremo 2020

Marco Castoldi, in arte Morgan, nasce a Milano il 23 dicembre 1972. L’inclinazione per la musica si manifesta presto, con l’approccio alla chitarra all’età di sei anni; Marco è però mancino e le difficoltà che trova lo spingono, un paio d’anni dopo, verso il piano. Le prime composizioni arrivano a nove anni. Nel frattempo, esplode la new wave e nasce la passione di Marco nei confronti dei sintetizzatori. Pur di ottenerlo incomincerà a studiare il pianoforte classico al conservatorio come volevano i suoi genitori, anche se non si diplomerà mai preferendo terminare gli studi con un diploma di maturità professionale.

In questo periodo ha scelto il nome d’arte in onore del corsaro gallese Henry Morgan. Comincia a suonare anche il basso elettrico. Senza invertire le corde, come i mancini devono fare, studia da autodidatta una tecnica con posizioni capovolte facendo di questo suo approccio una propria peculiarità. 

Nel 1988 incomincia il sodalizio musicale con Andrea Fumagalli (detto Andy), con cui fonda poco dopo la band Golden Age assieme a Fabiano Villa. Nel 1989 esce il primo vero lavoro: “Chains”. L’insuccesso del disco porterà la band allo scioglimento: Morgan e Andy, insieme a Marco Pancaldi – poi sostituito da Livio Magnini – e Stefano Panceri, andranno a formare i Bluvertigo.

Con i Bluvertigo (di cui è cantante e polistrumentista), Morgan raggiunge la popolarità. Nel 1994, con l’uscita del primo singolo Iodio, i Bluvertigo esordiscono ufficialmente, presentandolo a Sanremo Giovani dello stesso anno.

Con loro Morgan pubblica gli album “ACIDI E BASI” nel 1995, seguito da “METALLO NON METALLO” nel 1997 e da “ZERO – OVVERO LA FAMOSA NEVICATA DELL’85” nel 1999.Nel 2001 il gruppo pubblica “POP TOOLS”, una raccolta che contiene alcuni brani inediti, tra cui “L’assenzio”, brano con il quale la band partecipa al Festival di Sanremo dello stesso anno. Da questo momento incomincia un periodo in cui i diversi componenti si dedicano esclusivamente a progetti solisti.

Morgan quindi pubblica il suo debutto da solista, “CANZONI DELL’APPARTAMENTO”. Scrive poi la colonna sonora per il film di Alex Infascelli “Il siero della vanità”, successivamente pubblicata sul mercato discografico col titolo “IL SUONO DELLA VANITÀ”.

Nel settembre 2004, dopo aver riproposto in concerto l’intero album “Non al denaro non all’amore né al cielo” di Fabrizio De André, ispirato all’ “Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters e uscito originariamente nel 1971, pubblica su Cd la sua rilettura di quel 33 giri.Continuando un’eclettica attività artistica, Morgan pubblica nel 2007 un nuovo album da solista, “DA A… AD A”.

Nel 2009 pubblica “ITALIAN SONGBOOK VOL. 1”, disco di cover cantate in italiano e in inglese. L’ “ITALIAN SONGBOOK VOL. 2” esce a distanza di due anni invece. Sempre nel 2010 Morgan viene chiamato a partecipare anche al Festival di Sanremo con il brano “La sera”, ma poi viene escluso in seguito alle polemiche innescate da una sua intervista, in cui dichiara e difende l’uso di droghe come rimedio anti-stress. Esce comunque la raccolta “MORGANICOMIO – MORGAN AL SUO MEGLIO”, album di grandi successi dell’artista che include diciannove canzoni, tra cui il singolo “La sera”.

Nel 2014 pubblica un’altra raccolta che contiene dodici versioni alternative del singolo Il destino cattivo, più una suite basata sul romanzo Arancia meccanica ed un riadattamento del terzo movimento della Sonata Patetica di Beethoven.

Dal 2008 partecipa come giurato alla trasmissione televisiva “X Factor”, a cui partecipa fino all’8° edizione, quella del 2014. Abbandona definitivamente lo show nel 2015.

Nel frattempo, riforma i Bluvertigo, prima per una serie di concerto, poi con un brano, “Andiamo a Londra” (presentato al concerto del 1° maggio), quindi la band è in gara alla 66° edizione del Festival di Sanremo, con il brano “Semplicemente” e con la denominazione “Morgan e i Bluvertigo”. La band annuncia anche un album di inediti nel 2016, ma il disco non vedrà mai la luce e la band tornerà inattiva.

Nel 2017 Morgan è giudice di “Amici”, da cui esce in aperta polemica con il programma e Maria De Filippi. Nell’ottobre 2018 Morgan è co-conduttore della 42ª Rassegna della canzone d’autore, promossa dal Club Tenco; in questa occasione si esibisce inoltre con Zucchero Fornaciari sulle note di “Love Is All Around”.

All’inizio del 2019 conduce su Rai 2 il programma “Freddie – Morgan racconta i Queen”; entra poi nel team di giudici del talent show “The Voice of Italy”, sempre sulla stessa rete. Nel 2020, torna in gara a Sanremo, questa volta in coppia con Bugo: la canzone che presentano si intitola “Sincero”.



Maria Romana Barraco

Febbraio 6th, 2020

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud
Iscriviti alla Nostra Newsletter
Novità, anteprime e promozioni esclusive
Siamo contro lo spam e rispettiamo la tua privacy!