Ultime News

La musica live che non ti aspetti: classica, jazz & cantautorato per esaltare  le migliori eccellenze enogastronomiche

La musica live che non ti aspetti: classica, jazz & cantautorato per esaltare le migliori eccellenze enogastronomiche

Sarà una stagione ancora più intensa e straordinaria quella che anche quest’anno porterà a calcare l’intimo e suggestivo palco del Crash Roma gli artisti più interessanti del panorama musicale non solo romano ma anche nazionale e oltre confine.Cantautori, musicisti classici e una nuova sorprendente rassegna jazz: nel piccolo grande tempio del gusto enogastronomico di Roma, è tutto pronto per un calendario ricco di appuntamenti tra musica live, arte e cultura.

Gustare, assaggiare e scoprire il meglio della proposta enogastronomica in un’atmosfera accogliente, intima e suggestiva. Il tutto accompagnato dalla musica live di concerti e show case di altissimo livello, con artisti di grande talento e rassegne audaci e intraprendenti. E’ questa l’esperienza di gusto, arte ed emozioni che il Crash Roma torna a pesentare, per il secondo anno dalla sua recentissima apertura, dopo il successo della precedente straordinaria stagione.

Un nuovo concept di musica live

Presentata la nuova stagione musicale del Crash Roma, l’intimo e suggestivo locale nel cuore del quartiere Trieste, a qualche metro da piazza Istria e a due passi dall’Università Luiss Guido Carli. Un vero e proprio tempio del gusto enograstronomico, che accanto a una selezionatissima offerta food, wine & mixology propone un nuovo concept di musica live in una dimensione di grande impatto artistico non solo per il pubblico ma anche per gli stessi musicisti.

3 Rassegne Musicali, 2 date a settimana

Con la nuova stagione musicale, inaugurata ufficialmente e in grande stile lo scorso 4 settembre con Emilio Stella, l’appuntamento con i concerti live al Crash Roma raddoppia e si fa ancora più interessante. Il martedì e il mercoledì sera: due date a settimana tra cantautori, progetti emergenti e nomi di spicco, rassegne di musica classica e una nuova proposta jazz.

Dopo il grande successo della precedente stagione musicale, anche quest’anno il direttore artistico Emiliano Locuratolo (proprietario assieme a Filippo Pica) riconferma, arricchendole e sviluppandole con proposte artistiche sempre attente e di qualità, le due rassegne musicali: Crash[A]Live (dedicata alla musica originale e ai progetti più intimi e innovativi dello scenario underground, aperta al tempo stesso anche a cover e tributi, musica folk e tradizionale) e  Crash[Classic] (nata in collaborazione con il giovane pianista M° Michele Tozzetti, che riadatta la musica classica plasmandola alla contemporaneità rispettandone i caratteri distintivi di eleganza e tradizione ma rivoluzionandone al tempo stesso le modalità di fruizione). E quest’anno, poi, si aggiunge una grande novità: una rassegna musicale tutta dedicata al jazz, per rivivere le atmosfere a stelle e strisce in una evoluzione tutta nostrana. Ancora più suggestiva, ancora più emozionante.

Il concept unplugged e le date in agenda

Al Crash Roma torna così a suonare la grande (e coraggiosa) musica di qualità. Una stagione di concerti live ricca di artisti e proposte originali, con i musicisti e le band più virtuose del panorama romano e nazionale, in un unico e straordinario concept unplugged perfettamente incastonato nell’atmosfera intima e familiare del locale.

Sul sito e sui canali social di Crash Roma, è disponibile il calendario in continuo aggiornamento con tutte le date live e i concerti in agenda. Un cartellone ricco e variegato, che spazia per generi, influenze, stili e atmosfere per offrire al pubblico una attenta e sempre più ampia proposta di qualità.

Ecco in anteprima le date di questo autunno:

9 ottobre – Why Not
15 ottobre – Skymall Solution
16 ottobre – WakeUpCall
22 ottobre – Mitumme
23 ottobre – Michele Mud
29 ottobre – Simone Sartini
30 ottobre – Bellu & Tozzetti
5 novembre – Paolo Rasile
6 novembre – Gabriele Lopez
12 novembre – Taverna Umberto I
13 novembre – Livia Ferri
19 novembre – Duo Benant
26 novembre – The Goodfellas2

La sfida della musica classica in un wine bar

Il concetto di “sfida” è un tema molto caro al Crash Roma, che all’interno di un panorama sempre più variegato di wine bar e locali della Capitale, continua coraggiosamente a distinguersi anche e soprattutto per l’approccio con cui l’artista viene selezionato e invitato ad esibirsi. Anche il cachet, rigorosamente previsto per tutti i musicisti che ne calcano il palco (dettaglio non così scontato, come sanno bene gli addetti ai lavori) è una scelta artistica ben precisa che conferma l’impegno del locale fortemente teso alla promozione e al sostegno della musica live in un contesto nuovo e stimolante, originale e di altissima qualità.

Un’altra sfida, audace e affascinante, è proprio quella di aver inserito la musica classica tra le rassegne in calendario. L’idea, nata in collaborazione con il M° Michele Tozzetti, vuole proprio sdoganare gli stereotipi che vedono la musica classica staticamente intrappolata in luoghi austeri distanti per generazione, tempi e fruizione da un pubblico più giovane ma ugualmente interessato e amante del genere.

Food & Wine tra eccellenze e passione made in sud

Il Crash Roma ha aperto meno di un anno fa ma si è già affermato come un piccolo tempio del gusto e della musica live. Filippo Pica ed Emiliano Locuratolo sono entrambi sommelier, imprenditori under 35 dalle radici orgogliosamente del sud e hanno dato forma a una location curata nei minimi particolari dall’artista e interior designer Antonella Romano, da cui parte una nuova e coraggiosa sfida imprenditoriale: un locale che fa della qualità non solo una imprenscindibile parola d’ordine, ma un vero e proprio marchio di fabbrica.

Dalla ricca proposta menu perfetta per l’aperitivo, la cena o il dopocena (con tanto di valide alternative vegane e vegetariane), alle eccellenti etichette delle cantine più pregiate. Il meglio dell’enogastronomia del territorio, tra innovazione e buona tradizione. Quella innovazione che incontra la sperimentazione celebrando ed esaltando il meglio dei prodotti tipici. A scandire questo incontro/ scontro, non a caso, il ritmo del crash: il piatto della batteria che in musica chiude una fase musicale e ne apre un’altra, definisce rotture e cambiamenti.

Maria Romana Barraco

Ottobre 9th, 2019

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud
Iscriviti alla Nostra Newsletter
Novità, anteprime e promozioni esclusive
Siamo contro lo spam e rispettiamo la tua privacy!