Spettacolo

Cinema, anteprime: La Conseguenza – Con Keira Knightley e Jason Clarke

Cinema, anteprime: La Conseguenza – Con Keira Knightley e Jason Clarke

Il war-drama tratto dal romanzo di Rhidian Brook racconta gli effetti della guerra sui rapporti tra le persone

Esce il 15 marzo nei cinema italiani La Conseguenza diretto da James Kent, prodotto da Ridley Scott e tratto da un romanzo di Rhidian Brook.

Distribuito in Italia da 20th Century Fox, il film ha al suo interno un cast d’eccezione che vede come protagonisti Keira Knightley (Anna Karenina, Espiazione, Colette), Alexander Skarsgård (The Legend of Tarzan, Big Little Lies) e Jason Clarke (First Man, Zero Dark Thirty, Everest).

Il film è ambientato ad Amburgo, nel 1946. La città, assegnata agli inglesi dopo la spartizione fatta dagli Alleati della Germania sconfitta, è devastata come le vite di chi la abita: vinti e vincitori. È in questa notte buia dell’anima che il colonnello inglese Lewis Morgan (Jason Clarke), incaricato di gestire la ricostruzione di questa città senza speranza, si trova costretto, suo malgrado, a requisire al legittimo proprietario, l’architetto tedesco Stefan Lubert (Alexander Skarsgard), una splendida villa sul fiume Elba.

Nonostante la diffidenza di sua moglie Rachael (Keira Kinghtley), Lewis offre a Lubert e Frieda, la figlia adolescente, la possibilità di rimanere a vivere nella villa. Le due famiglie per quanto non condividano quasi nulla, sono però accomunate dallo stesso dolore causato dalla guerra: Lewis e Rachael hanno perso il figlio maggiore per una bomba nemica, mentre Stefan, per la stessa ragione, ha perso sua moglie Claudia.

I destini delle due famiglie iniziano a intrecciarsi in un susseguirsi di emozioni e colpi di scena: solo affrontando le conseguenze del dolore, infatti, la notte delle loro vite potrà cedere il passo a una nuova alba.

Nell’offrire un confronto tra culture e popolazioni fino a poco prima nemiche tra loro, il film offre un punto di vista sulla popolazione tedesca che ha sofferto le conseguenze della guerra e sul tornare a guardare le persone semplicemente come persone e non come ostili del fronte opposto.

Pur essendo un film storico, La Conseguenza rimane principalmente un drama sentimentale incentrato sull’abbandono, sul ritrovarsi, sul ricostruire relazioni ma soprattutto sull’Ora Zero (“Stunde Null” in tedesco, che non a caso indica il periodo dell’immediato dopoguerra) il punto d’inizio di una nuova catena di eventi, la possibilità di ricominciare d’accapo dopo qualcosa di emotivamente distruttivo come la perdita di un figlio o di una moglie.

Se le conseguenze dei comportamenti dei protagonisti risultano chiare, meno lo appaiono le cause di
questi, o meglio, il film in un paio di momenti non dà tempo ai personaggi e allo spettatore di comprendere
le ragioni di certe scelte affrettando lo svolgersi delle vicende che probabilmente sarebbe stato un ritmo
diverso, difetto imputabile probabilmente all’adattamento di un romanzo che punta tutto sui sentimenti.

La storia risulta comunque personale e credibile, dettata da un ritmo lento e pacifico e da un’ottima
colonna sonora di musica classica, e accompagnato da un’ottima interpretazione dei suoi protagonisti,
prima su tutti la Knightley che risulta ancora una volta perfettamente a suo agio nei “film in costume”,
riesce ad attrarre e coinvolgere lo spettatore dall’inizio alla fine.

Ecco il trailer del film:

Maria Chiara Afferni

Marzo 10th, 2019

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Iscriviti alla Nostra Newsletter
Novità, anteprime e promozioni esclusive
Siamo contro lo spam e rispettiamo la tua privacy!
Close